Scopri la storia e le storie del contrabbando tra Italia e Svizzera

 

Il sentiero dei contrabbandieri è un percorso escursionistico-culturale nelle Alpi centrali che da secoli unisce le due località di Viano in Valposchiavo e Tirano in Valtellina. Il sentiero si snoda lungo strada asfaltata e mulattiera, con un tratto di sentiero nel bosco tra la località di Dogana e Sasso del Gallo. L’itinerario, oltre a permettere di ripercorrere i sentieri battuti dai contrabbandieri offrendo un’occasione unica per conoscere da vicino la storia e le storie del contrabbando tra Italia e Svizzera, consente di scoprire lo straordinario paesaggio montano a cavallo tra i due Paesi e di entrare in contatto con la popolazione locale, la cui vita è stata segnata per generazioni dalle intense vicende di traffici e contrabbando che ruotano attorno al confine tra Valposchiavo e Valtellina.

IL PROGRAMMA DELL’ESCURSIONE

Il sentiero dei contrabbandieri è un percorso circolare, che prevede dapprima il trasferimento con il Trenino Rosso del Bernina da Tirano a Brusio, consentendo così di ammirare la cinquecentesca Basilica della Madonna di Tirano e di percorrere il viadotto elicoidale di Brusio. Dalla quest’ultima stazione imboccheremo dapprima la strada asfaltata che sale verso il paese di Viano, punto di partenza dei contrabbandieri. Dopo una breve sosta in questo delizioso borgo raggiungeremo l’antica dogana, che costituisce il punto più alto del tragitto. Da qui ha poi inizio la discesa verso l’antica caserma di Sasso del Gallo fino alle antiche frazioni tiranesi di Roncaiola e Baruffini, dove ci concederemo una sosta gourmet a base di prodotti tipici in una delle trattorie locali (3 ore c.a). Percorreremo poi la discesa verso Tirano attraverso uno dei più bei tratti del paesaggio vitato della sponda retica valtellinese (1 ora c.a). Arrivati a Tirano, concluderemo la nostra giornata con una passeggiata in centro storico.

Pianifica la tua escursione

Per pianificare questa escursione invia un’e-mail a Visit Valtellina qui, oppure chiama direttamente il numero 0342-705619 da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 13.00, il martedì e giovedì anche dalle 14.00 alle 17.00.

Source: In Valtellina

Call Now Button