L’autunno è la stagione ideale per un viaggio gourmet in Valtellina a caccia di eccellenze eno-gastronomiche. Scopri dove trovare i “big five” della tradizione valtellinese nel post.

L’autunno è la stagione ideale per mettere in programma un viaggio gourmet in Valtellina alla scoperta delle sue eccellenze gastronomiche o per partecipare agli eventi di gusto in programma in varie località. S

copriamo allora insieme dove trovare i migliori “big five” valtellinesi: i pizzoccheri della Valtellina IGP, la bresaola della Valtellina IGP, il bitto DOP e il Valtellina Casera DOP, i vini di Valtellina DOC e DOCG  e le mele di Valtellina IGP.

I pizzoccheri della Valtellina IGP, il piatto-bandiera per eccellenza

Il nostro ideale viaggio gourmet autunnale prende il via da Teglio, considerata la patria dei rinomati pizzoccheri della Valtellina IGP, piatto della tradizione contadina della Valtellina a base di farina di grano saraceno e verdure di stagione e reso più gustosi dalla presenza del formaggio Valtellina Casera DOP e dal burro d’alpeggio. La ricetta originale dei pizzoccheri è tutelata dall’Accademia del Pizzocchero. Da non perdere una visita al centro storico di Teglio con il cinquecentesco Palazzo Besta e, in località San Rocco, il Mulino Menaglio. Al via da questo weekend alla rassegna “Teglio Sapori” nei ristoranti convenzionati.

La bresaola della Valtellina IGP, buona e sana

Il nostro viaggio gourmet continua alla scoperta dei luoghi di produzione della bresaola della Valtellina IGP, salume dal sapore inconfondibile, reso unico dal clima secco e ventilato della Valtellina. Ma il successo della bresaola è legato, oltre che al gusto, anche al suo ridotto apporto calorico, alla ricchezza di proteine e presenza ridotta di grassi che la rende ideale nelle diete ipocaloriche e nell’alimentazione degli sportivi.

Formaggi, che passione! Siete nella patria del bitto DOP e del Valtellina Casera DOP

Il nostro viaggio gourmet in Valtellina prosegue con un bel giro negli alpeggi in quota dove da secoli, nei mesi estivi, viene prodotto il bitto DOP, un formaggio la cui produzione si narra risalga addirittura ai Celti. Altra eccellenza casearia della Valtellina è il Valtellina Casera DOP, il formaggio semigrasso che, con diverse stagionature, sta alla base di quasi tutti i piatti della tradizione, dai pizzoccheri agli sciatt, dai taroz alla polenta taragna.

Alla scoperta del nebbiolo delle Alpi

Sono ben 2500 km di muretti a secco lungo la sponda retica della Valtellina (da poco divenuti patrimonio immateriale dell’umanità) che raccontano la storia di una viticultura praticata da secoli che dà vità a vini rossi di grande personalità da vitigno nebbiolo. Di cantina in cantina, da produttore a produttore, un viaggio nella Valtellina del vino sarà una scoperta continua: dal rosso di Valtellina DOC al Valtellina Superiore DOCG al rinomato sforzato di Valtellina DOCG.

Una mela al giorno… alla scoperta della mela di Valtellina IGP

E’ di nuovo il territorio che, grazie alla collocazione geografica, il clima ventilato, l’esposizione dei versanti e l’escursione termica giornaliera  rende la mela di Valtellina IGP una vera e propria eccellenza di questa terra, perfetta da acquistare durante un viaggio gourmet autunnale in Valtellina. La Valtellina offre quindi le condizioni perfette per la coltivazione della Stark Delicious, croccante e molto aromatica, la Golden Delicious, dal gusto dolce e aromatico e la Gala, dolce e succosa, per un prodotto che si abbina perfettamente a molti piatti della cucina della tradizione.

PIANIFICA LA TUA VACANZA IN VALTELLINA

Il viaggio che ti ho presentato può essere effettuata nel periodo autunnale abbinandola ad un soggiorno a Tirano, punto di partenza ideale per molte escursioni in Valtellina.

Informati e prenota qui il tuo soggiorno nel nostro design b&b nel centro storico di Tirano.

 

Source: In Valtellina

Call Now Button