Atmosfera da alta montagna e vista mozzafiato a due passi da Tirano

 

Escursione adatta a buoni camminatori seguendo la strada che da Vervio sale al rifugio, anche se lunga (circa 15 km l’andata).

Noi abbiamo iniziato la salita al rifugio Schiazzera da Vervio (m. 549), piccolo comune a nord-est di Tirano, sul versante sinistro della Valtellina (per chi la percorra da Tirano in direzione di Bormio). Lo si raggiunge staccandosi dalla ss. 38 dello Stelvio, pochi chilometri oltre Tirano (salendo verso Bormio), allo svincolo segnalato.

La strada è stretta ma asfaltata fino a Susen e passa per diverse frazioni di Vervio tra tipiche dimore rurali in sasso. si r raggiungiamo, infine, le baite di Susen (m. 1508), a poco più di 11 km dal punto di partenza. Susen si stende su una panoramicissima fascia di prati dalla quale si riconosce l’ampia piana del passo del Mortirolo e la media Valtellina.

Una piccola chiesetta, costruita nel 1948 e dedicata alla Madonna delle Grazie, completa il delizioso quadretto alpino.

La strada prosegue ora su fondo sterrato tra pinete e permette di raggiungere il rifugio in circa un’ora e mezza circa ammirando il monte Masuccio (m. 2816) e la val Saiento. Dal parcheggio a quota 1990 metri comincia l’ultimo sforzo lungo una ripida mulattiera che porta al rifugio Alpe Schiazzera proprio davanti a noi, a 2080 metri, ospitato negli spazi di un’ex-caserma della Guardia di Finanza e gestito dal Mato Grosso, dove è possibile pranzare e pernottare.

Ecco il foto-raccontodella nostra escursione.

Source: In Valtellina

Call Now Button